Vai ai contenuti

Archivio

Archivio per luglio 2011

Come giá accennato in un precedente articolo, il nuovo sistema operativo OS X 10.7.0 Lion non sará disponibile su medium ottici e potrá essere acquistato esclusivamente attraverso il Mac App Store.

Fortunatamente é possibile masterizzare un DVD di installazione per Lion partendo dall’applicazione scaricata dal sito Apple.
Facciamo notare peró che la citata applicazione verrá eliminato dal sistema nel caso in cui si vada ad installare Lion, in questo caso sará necessario riscaricarla per una seconda volta.

Qui di seguito le fasi da seguire:

  • Scaricate Lion dal Mac App Store.
  • Recatevi nella cartella Applicazioni.
  • Trovate l’applicazione Installa Mac OS X Lion e con un clic destro selezionate Mostra contenuto pacchetto dal menú contestuale.
  • Una volta aperto il pacchetto portiamoci nella cartella Contents > SharedSupport e copiamo InstallESD.dmg sulla scrivania.
  • A questo punto possiamo procedere a  masterizzare InstallESD.dmg utilizzando UtilityDisco.

Uno dei problemi piú comuni derivanti dall’applicazione di un aggiornamento combinato(ad esempio l’aggiornamento combo 10.6.8) é la possibilitá di incorrere in kernel panic derivanti da una versione incompatibile di SleepEnabler.

In questo articolo illustriamo una semplice procedura per evitare di incorrere in questo tipo di problematica senza dover disinstallare e reinstallare SleepEnabler.kext..

Iniziamo andando ad illustrare le componenti software necessarie:

  • L’ultima versione di Xnu-Sleep-Enabler(una versione kernel indipendente di SleepEnabler).
  • MyFix 1.3 o superiore(lo troverete nella sezione downloads del nostro sito).

Una volta scaricati questi archivi installate Xnu-Sleep-Enabler nella cartella Extra del vostro disco di installazione facendo attenzione a rimuovere ogni versione di SleepEnabler precedentemente installata.
Eseguite a questo punto MyFix per corretamente configurare com.apple.Boot.plist o org.chameleon.Boot.plist(leggi qui) con il corretto valore per pmVersion.
MyFix va rieseguito ogni volta che viene installato un aggiornamento combinato, prima di riavviare il sistema.

Concludiamo accennando al fatto che MyFix é anche idonea per ricostruire la cache dei kext nei casi in cui si installi o si rimuova un kext.

Una nuova utility é da poco disponibile al publico di utenti Hackintosh, si tratta di Chameleon Wizard, un’applicazione questa che dispone delle seguenti funzionalitá:

  • Installa Chameleon con il metodo del boot0 e boot0hfs.
  • Aggiorna Chameleon attraverso la sostituzione del boot file.
  • É in grado di scaricare le ultime versioni di Chameleon direttamente dal server.
  • Supporta l’utilizzo di partizioni EFI.

L’applicazione puó essere scaricata dalla nostra sezione downloads.

A partire dalla versione 1150 di Chameleon il file di configurazione com.apple.Boot.plist é stato sostituto da org.chameleon.Boot.plist, allo stesso tempo un nuovo strumento grafico é stato introdotto che permette di configurare molti parametri di avviamento.

Lo strumento in questione si chiama Champlist e potrá essere scaricato dalla nostra sezione downloads.

 

Con il rilascio da parte di Apple della versione GM (Golden Master Build 11A511) di OS X 10.7.0 Lion, viene confermato il fatto che la data del lancio ufficiale del nuovo OS X non é molto lontana.

Per coloro che non lo sapessero  diciamo  che Apple attribuisce la nomerclatura Golden Master a una release software completa nelle sue funzionaliá e prossima ad essere resa disponibile ai consumatori.
Come é avvenuto per le precedenti releases DP(Development preview) la release GM é accessibile solo per utenti provvisti di sottoscrizione ADP(Apple Developer Programs) ed é intesa esclusivamente  per l’utilizzo da parte di sviluppatori software e specialisti informatici.

Apple renderá disponibile OS X Lion solo attraverso Mac App Store al prezzo di 23,99€, mentre OS X Lion Server costerá 39,99€.


Qui di seguito illustriamo i prerequisiti necessari per effettuare il passaggio a Lion:

  • Un processore Core 2 o superiore(Core 2 Duo, i3, i4, i5, Xeon).
  • Un sistema provvisto di OS X Snow Leopard aggiornato alla versione 10.6.8.
  • Un acconto per Mac App Store.
  • Sufficiente spazio per salvare 4GB.

Una guida inerente la procedura di installazione verrá resa disponibile ai nostri utenti nei giorni seguenti il lancio ufficiale da parte di Apple.