Vai ai contenuti

Archivio

Archivio per 2012

Alleghiamo un interessante video che illustra come abilitare supporto per CUDA in Adobe Premiere e After Effects CS6.
Se la vostra scheda video GTX non é riconosciuta dai citati prodotti CS6, vi invitiamo a seguire la procedura descritta nel video.

A distanza di due mesi dal rilascio della prima versione dell’immagine RVI per Mountain Lion, siamo lieti di annunciare che una nuova versione é da ora disponibile.

Una delle caratteristiche principali di questa release é il supporto offerto alle seguenti schede grafiche NVidea :

Famiglia Fermi(GPU GF100 e GF110):
GeForce GTX 465
GeForce GTX 470
GeForce GTX 480
GeForce GTX 560 Ti
GeForce GTX 570
GeForce GTX 580

Famiglia Kepler(GPU GK104):
GeForce GTX 660 Ti
GeForce GTX 670
GeForce GTX 680

Inoltre sono stati apportati miglioramenti generalizzati agli script di installazione  e correzione automatica dell’errore di Boot0.
Facciamo notare che la cartella Hackintosh contenente i diversi programmi di utilitá e di post-installazione é stata spostata  all’interno della cartella Applications.
L’immagine é compatibile con la corrente versione di iBootable V.1.0.

Supporto per la tecnologia  Fusion Drive é da ora disponibile nei nostri sistemi Pro .
Grazie ad essa é possibile combinare la capacitá dei dischi rigidi con la velocitá dei dispositivi SSD.

Recentemente sul portale di Primelabs sono apparsi nuovi risultati Geekbench pertinenti la nuova gamma di MacMini 2012(Serie 6.1, 6.2).
La cosa interessante da notare é che se si considera il modello di fascia alta con Intel i7 da 2.3GHz si vede che il livello di prestazioni raggionte é non é certamente eccezionale e cio é facilmente attribuibile al tipo di processore utilizzato, si tratta infatti di un Intel Core i7-3615QM di tipo mobile.

Se siete interessati all’acquisto di un sistema PC compatto dotato di OS X e capace di offrire prestazioni elevate vi consigliamo di valutare la possibilitá di realizzare/acquistare un sistema come questo Hackintosh mini (Geekbench) , la spesa finale é comparabile ma il livello di prestazioni offerto dal sistema  Hackintosh sará superiore.

Lo sviluppatore Kozlek ha reso publica la nuova versione di HWMonitor.app(Meriti anche a  Netkas e ProjectOSX) .

Dopo aver scaricato ed installato il pacchetto dovrete riavviare il sistema.
Nella cartella Applicazioni troverete HWMonitor, eseguitelo e configurate le preferenze di monitoraggio ed eventualmete installare l’estensione per la barra menú.

Una nuova versione di DCPIManager é stata rilasciata per OS X Lion e Mountain Lion, si tratta della versione 1.1 e questa offre le seguenti funzionalitá:

  • Ricerca dei dispositivi PCI presenti nel sistema.
  • Panoramica delle caratteristiche hardware del dispositivo come DevideId e VendorId.
  • Capacitá di ricostruire la kext cache, riparare permessi e installare kext.
  • Funzione di suggerimento kext da installare in correlazione al dispositivo PCI presente.
  • Capacitá di salvare o aggiornare la BIOS ROM
    Questa funzionalitá é particolarmente utile per tutti quegli utenti provvisti di una scheda madre prodotta da Asus, Asrock, MSI, Foxconn, Zotac e Biostar  che desiderino aggiornare il proprio BIOS con uno modificato e capace di riabilitare lo Speedstep e Sleep (Usare con cautela).

Il programma é disponibile gratuitamente attraverso Sourceforge.


Con l’introduzione da parte di NVidea dei nuovi drivers in OS X 10.8.2 Mountain Lion é finalmente possibile ottenere supporto nativo per le seguenti schede video:

Famiglia Fermi(GPU GF100 e GF110):
GeForce GTX 465
GeForce GTX 470
GeForce GTX 480
GeForce GTX 560 Ti 448 Cores
GeForce GTX 570
GeForce GTX 580

Famiglia Kepler(GPU GK104):
GeForce GTX 660 Ti
GeForce GTX 670
GeForce GTX 680

Facciamo notare che nel caso si stia utilizzando una scheda della classe GTX6xx é importante assicurarsi di porre GraphicsEnabler=No in org.chameleon.boot.plist.

Sempre piú utenti ci contattatono con la richiesta di ottenere informazioni sul come risolverere il problema di boot caratterizzato dal seguente messaggio:

boot0: GPT
boot0: test
boot0: test
boot0: Error

Prima di procedere ad illustrare le tre procedure applicabili per risolvere il problema vorremmo darvi qualche informazione tecnica circa le cause dello stesso.
L’errore é generato dal primo stadio(boot0) del bootloader Chameleon e indica l’incapacitá di caricare il secondo stadio del bootloader(boot1h) per completare l’avviamento.
Quello che succede in pratica é che molti nuovi modelli di dischi rigidi tipo il Western Digital Caviar Green utilizzano un nuovo formato chiamato Western Digital Advanced Format per memorizzare i dati sul disco rigido, una caratteristica di tale formato é quello di utilizzare settori di 4096 Byte contro i 512 Byte normalmente utilizzati(Il nuovo formato é stato ideato per offrire maggiori prestazioni di lettura/scrittura).
Ed é qui che il problema risiede, nella dimensione dei settori,  poiché al momento gli scipt per installare lo stadio boot1h non sono in grado di scrivere correttamente su settori di 4096 Byte il processo di installazione del bootloader non completa correttamente.

Ora che abbiamo illustrato la teoria passiamo alla pratica, in questa sezione vi presenteremo quattro modalitá per risolvere tale preblema partendo dal piú semplice e passando al piú complesso:

  1. Utilizzare iBootable per installare Lion o Mountain Lion, poiché iBootable é dotato di uno script di correzione automatica del problema Boot0.
  2. Utilizzare una chiavetta USB come primo dispositivo di avviameto.
    La chiavettá potrá avere una dimensione di 512MB o maggiore e dovrá essere preparata per ospitare Chameleon o Chimera.
    Tale preparazione potra facilemte essere effettuata scegliendo il volume USB come dispositivo di destinazione in Multibeast.
    Nel BIOS la chiavetta dovrá essere configurata come primo dispositivo di avviamento.
  3. Se disponete di un sistema Hackintosh funzionante potrete utilizzare un SATA/USB converter per installare il bootloader
    1)Scollegate il disco rigido che contiene la nuova installazione di Lion/Mountain Lion.
    2)Collegatelo al convertitore SATA/USB.
    3)Eseguite il Multibeast selezionando come disco di destinazione il disco SATA collegato via USB.
    4)Scollegate il disco e reinstallatelo nel sistema.
  4. Se si siete utenti un pochino piú avanzati proseguite come indicato nel seguente post.

In bocca al lupo.


Siamo lieti di annunciare che la nuova immagine RVI per Mountain Lion é ora disponibile, l’immagine é compatibile con la corrente versione di iBootable(V.1.0).

Installazione di OS X Mountain Lion con l’ausilio di iBootable potrá essere effettuata facilmente seguendo la seguente guida.

Cogliamo l’occasione per ringrazziare il file hosting provider Jumboshare.net per il supporto tecnico fornitoci.

Il rilascio da parte di Apple della versione Goldern Master(Ultima versione per sviluppatori e non publica prima del rilascio ufficile) di OS X 10.8.0 Mountain Lion conferma la previsione che il lancio ufficiale del prodotto é vicino e probabilmente é fissato al 25 di Luglio.

OS X Mountain Lion sará un sistema operativo con supporto esclusivo per la modalitá 64bit,  questo  significa che molti 32bit kext per audio e per video non potranno essere utilizzati con OS X 10.8.0.
Va notato anche che il famoso boot flag arch=i386 normalmente utilizzato per avviare OS X in modalitá 32bit non sará piú utilizzabile in futuro, se il lettore dovesse giá essere in possesso di un sistema Hackintosh con OS X Snow Leopard o Lion, esso potrebbe accertarsi se la corrente versione di OS X installata esegue in modalitá 64bit navigando su Apple->Informazioni su questo Mac->Piú informazioni->Software e controllando che  Kernel a 64 bit ed Estensioni sia impostato su Si.

Qui di seguito una veloce panoramica dei prerequisiti hardware minimi necessari per installare OS X 10.8.0 Mountin Lion

  • Processore: Intel Celeron serie Gxxx, Core 2 Duo, Core i3, Core i5, Core i7,  Xeon.
  • Memoria:  Almeno 2GB di memoria(noi consigliamo 4GB).
  • Spazio su disco: Almeo 40GB disponibile su disco rigido del tipo SATA e configurato in modalitá AHCI.
  • Una scheda video NVidia ,  ATI o Intel HD(La lista completa di schede video supprtate non é ancora confermata).

Un’approfondita guida di installazione per OS X 10.8.0 Mountain Lion, una nuova lista di configurazioni hardware compatibili e il supporto per l’installazione via iBootable seguiranno nelle settimane successive il lancio ufficiale.
Prevediamo quindi una calda estate per gli affezionati Hackintosh, continuate a seguirci.